Horst Tappert

VITA PRIVATA

Horst Tappert è nato il 26 maggio 1923 a Elberfeld (oggi Wuppertal), in Germania. Suo padre, Julius Tappert (1892-1957), era un portalettere; sua madre e Ewaldine Röll Tappert (1892-1981) casalinga.

Divorziato due volte, ha vissuto l'ultima volta a Gräfelfing vicino a Monaco di Baviera con la sua terza moglie, Ursula Pistor (sposata nel 1957). Era il padre di tre figli.

Le mogli e i figli di Horst Tappert:
Hildegard Muthmann (morta nel 1982) sposata con Tappert dal 1942 al 1947 e madre di Karin Tappert
Mechthild Bonner dal 1947 al 1954 madre di Ralph e Gary Tappert
Ursula Pistor dal 1957 al 2008 (nessun figlio con Horst Tappert, ma ben 3 con il precedente matrimonio)

A Tappert piaceva pescare e cacciare. Aveva una casa per le vacanze estive sulla costa della Norvegia settentrionale, un paese in cui divenne anche un popolare visitatore come Derrick e un privato. Tappert e sua moglie Ursula avevano una cabina nel comune di Hamarøy, nel Nordland, dal 1990 al 2008 quando, a causa della sua età e della sua salute, dovettero vendere la cabina. Anche sua moglie Ursula Pistor è attore, diplomato alla stessa scuola di recitazione a Berlino di Ellinor Hamsun, figlia di Knut Hamsun.

Nel 1995 destò sconcerto una sua apparizione televisiva per un appello indirizzato ad uno dei suoi figli, Gary, affinché si costituisse in quanto resosi irreperibile per una denuncia per insolvenza.

Il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Roman Herzog gli ha conferito, nel 1997, la Croce al Merito.

Anche l'Italia era meta delle sue vacanze, sono tutte false le notizie di case residenze dell'attore in Italia, solo qualche anno prima di aggravarsi la sua malattia, era deciso di acquistare una villa a Torri del Benaco (VR). La sua manager era venuta in Italia per trattare il tutto, poi, per cause di salute, non venne piu' fatto nulla. Tapper amava molto il Lago di Garda, quale trascorreva del tempo tra Lazise, Torri del Benaco e Bardolino (VR), era molto amico anche del cantante Claudio Villa, dove trascorreva insieme dei giorni di vacanza, inoltre sò per certo che  adorava il Salento e la Liguria, ma diversamente dallae fake news che ancora oggi circolano online, non ha mai avuto nessuna casa in Italia.

Nel 2013 il sociologo infame, Joerg Becker ha scoperto che durante la seconda guerra mondiale Tappert, nel 1943, militò nelle Waffen-SS, come granatiere nella 3ª divisione corazzata "Totenkopf".

Da ricordare che Tappert interruppe tuttavia la formazione nel 1940, all'età di 17 anni, allorché fu richiamato al servizio militare obbligatorio nella Wehrmacht.
Frattanto era scoppiata la seconda guerra mondiale e Tappert vi prese parte arruolandosi nelle Waffen-SS; inquadrato come granatiere di grado SS-Schütze (il più basso della gerarchia), fu impiegato inizialmente in un'unità antiaerea ad Arolsen, per poi essere trasferito nel 1943 presso la 3 SS-Panzerdivision "Totenkopf" di stanza in Russia.
Suo commilitone nella seconda circostanza fu l'autore Herbert Reinecker, ovvero colui che successivamente avrebbe ideato la serie di Derrick.

In un'intervista del 1998 confermò di aver prestato servizio in Russia.
A conflitto concluso, nel 1945 venne internato come prigioniero di guerra a Seehausen, dopodiché lavorò per qualche tempo come bracciante nei campi coltivati per una famiglia di Packebusch.

Tornato cittadino libero, iniziò quasi per caso la sua carriera di attore. Infatti si presentò per un posto di contabile presso il Teatro dell'Altmark di Stendal (Sassonia-Anhalt), appena aperto. Finì col fare un colloquio con il direttore artistico che lo convinse ad intraprendere la carriera di attore.

Uno degli autori della serie, Claus Legal, ha detto che "non si può giudicare Horst in maniera così sprezzante. Nella sua vita ha sempre dimostrato di avere i piedi ben piantati nella Costituzione". Basito anche l'attore Fritz Wepper, che impersonava l'assistente di Derrick, Harry Klein. "Bisogna sempre inquadrare il passato delle persone nel tempo in cui hanno vissuto", ha dichiarato e aggiungendo che "condannare una serie tv di culto, amata da milioni di persone, perché la biografia del protagonista mostra ombre, è esagerato. Ed è un modo paternalistico di trattare gli spettatori".

Dal 1990 trascorrevano dei periodi nella loro casa, ad Tranøy / Hamarøy nel Nordland (Norvegia), avevano trovato pace e tranquillità e vedevano la Norvegia come la loro seconda patria. Si sposò per tre volte, da ultimo nel 1957 con Ursula Pistor: dai vari matrimoni ebbe tre figli. Era malato di diabete e aveva il cancro alla prostata. Tappert morì il 13 dicembre 2008 a 85 anni nella clinica Urologische Klinik München Planegg; è stato poi sepolto nel cimitero di Gräfelfing, pochi anni dopo muore la vedova Ursula Pistor, sposata con Horst dal 1957 ed aveva 93 anni.

La Famiglia Tappert; da sinistra verso destra: Gary Tappert, Karin Tappert, Horst Tappert, Ursula Pistor e Ralph Tappert.

Immagini di famiglia con la figlia Karin e il figlio Ralph, e ovviamente l'amico di sempre Fritz Wepper

in occasione dell'80 ° compleanno di Horst Tappert nella sua casa a Lochham (comune di Gräfelfing vicino Monaco)

I figli di Horst Tappert

Le cause di morte della Famiglia Tappert

- HORST TAPPERT
Soffriva gravemente di diabete e di cancro alla prostata. È sepolto con la moglie Ursula nel cimitero di Gräfelfing

- GARY TAPPERT
Tumore reni (Gary lascia due figli illegittimi). E' sepolto nel cimitero protestante Vohwinkel di Wuppertal

Il luogo di sepoltura della signora Bonner, madre di Gary, era nel cimitero comunale di Siepen (campo 2, n. 0228A-07)

ma purtroppo nessuno si è preso cura, nemmeno i suoi nipoti ed è stato spianato nel 2019 e non è quindi più disponibile.

- RALPH TAPPERT
Tumore (scoperto troppo tardi). È sepolto nel cimitero di Aechen (Germania)

- KARIN TAPPERT
Tumore. È sepolta nel cimitero a Ilvesheim (Germania)

- URSULA PISTOR
Morta per cause naturali, vecchiaia.

Per 50 anni è stata la moglie di HORST TAPPERT. Più volte disse: "Horst mi manca molto". Anche la moglie Ursula Pistor, è stata un'attrice,

diplomata alla stessa scuola di recitazione di Berlino come Ellinor Hamsun, figlia di Knut Hamsun. È sepolta nella tomba con il suo amato

Horst nel cimitero di Gräfelfing

Biografia

Horst Tappert è nato il 26 maggio 1923 a Elberfeld (oggi Wuppertal), in Germania. Suo padre, Julius Tappert (1892-1957), era un portalettere; sua madre e Ewaldine Röll Tappert (1892-1981) casalinga. Dopo il liceo e all'età di 17 anni, Tappert fu arruolato nell'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale. A 19 anni, secondo la sua vedova contro la sua volontà, fu trasferito dall'esercito alla Waffen-SS, dove aveva anche prestato servizio l'autore della serie Derrick, Herbert Reinecker; inizialmente membro di un'unità antiaerea di riserva ad Arolsen, fu elencato come granatiere con la terza divisione SS Totenkopf nel marzo 1943. Nel 1945 fu per un breve periodo prigioniero di guerra a Seehausen, Altmark. Dopo la guerra, fu assunto come contabile in un teatro di Stendal, in Germania, e si interessò alla recitazione. Ha preso lezioni di recitazione e ha debuttato sul palco a Stendal, interpretando il Dr. Stribel nel Die Flitterwochen di Paul Helwig.
Negli anni seguenti cambiò più volte i datori di lavoro e, nel 1956, iniziò a lavorare al Kammerspiele di Monaco. Attore indipendente dal 1967, ha lavorato come attore fino alla sua morte.
Alla fine degli anni '50, Tappert iniziò a prendere parte a produzioni cinematografiche e televisive. La sua grande svolta fu nel 1966 con lo spettacolo televisivo in tre parti "Die Gentlemen morso zur Kasse", in cui interpretava il rapinatore di treni Michael Donegan. Nel 1968, ha cambiato parte interpretando il detective di Scotland Yard Perkins nei film di Edgar Wallace. Quando la seconda stazione televisiva pubblica in Germania, la ZDF, iniziò a pianificare una nuova serie misteriosa con un diverso tipo di investigatore nel 1973, fu scelto per il personaggio del detective Stephan Derrick, con l'assistente di Harry Harry (interpretato da Fritz Wepper).

Tomba Horst Tappert e Ursula Pistor

Per tutte le altre informazioni, visita il sito italiano uffialmente autorizzato e riconosciuto dalla Famiglia Tappert (clicca sul logo)